Lorem quis bibendum auci Lorem gravida nibh vel velit auctor aliquet. Aenean sollicitudin, lorem quis bibendum auci elit consequat ipsutis sem nibh id elit. Duis sed odio sit amet nibh vulputate cursu. Ut enim ad minim veniam.

Follow me on instagram

© 2016 Your Business Name!

 

Archive

Portagioie mosaico alabastro 3

Un portagioie di qualità Portagioie a mosaico in Alabastro, realizzato da Marco Ricciardi. Ognuno di questi oggetti è un pezzo unico e non replicabile in serie. La lucidatura è eseguita a mano con tecniche tradizionali. Può essere utilizzato come bomboniera, come soprammobile o semplice sourvenir. Questo articolo è disponibile presso Oasi’s Alabastro. Da oltre 25 anni nel centro della città storica di Volterra. L’innovazione delle tecniche lavorative viene effettuata nel pieno rispetto della tradizione artigianale alabastrina. La tecnica del mosaico è riscontrabile nei bellissimi tavoli esposti nella Casa Museo di Palazzo Viti. Qui tutto testimonia la storia del più celebre “viaggiatore dell’alabastro”. La diversità cromatica delle parti in alabastro è dovuta alla provenienza del minerale nel sottosuolo della città e non è apportata artificialmente. Ad esempio il grigio venato del Bardiglio si accosta all’ambrato dell’alabastro Agata e si staglia nettamente dal bianco della pietra Biancona. La sagoma tornita a mano con coppaia. Si tratta di un tipico strumento che ha sostituito il tornio a pertica. ...

Scatolina mosaico alabastro 2

Una elegante scatolina Scatolina a mosaico in Alabastro, realizzata da Marco Ricciardi. Ognuno di questi oggetti è un pezzo unico e non replicabile in serie. La lucidatura è eseguita a mano con tecniche tradizionali. Può essere utilizzato come bomboniera, come soprammobile o semplice sourvenir. Questo articolo è disponibile presso Oasi’s Alabastro. Da oltre 25 anni nel centro della città storica di Volterra. L’innovazione delle tecniche lavorative viene effettuata nel pieno rispetto della tradizione artigianale alabastrina. La tecnica del mosaico è riscontrabile nei bellissimi tavoli esposti nella Casa Museo di Palazzo Viti. Qui tutto testimonia la storia del più celebre “viaggiatore dell’alabastro”. La diversità cromatica delle parti in alabastro è dovuta alla provenienza del minerale nel sottosuolo della città e non è apportata artificialmente. Ad esempio il grigio venato del Bardiglio si accosta all’ambrato dell’alabastro Agata e si staglia nettamente dal bianco della pietra Biancona. La sagoma tornita a mano con coppaia. Si tratta di un tipico strumento che ha sostituito il tornio a pertica. ...